Login
Your search results

Have a nice walks! Goodbye to Association Jazzi

3 December 2019

A metà novembre, l’associazione Jazzi ha concluso il suo triennio di ricerca nel Parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano (in provincia di Salerno) che ha sempre avuto come obiettivo “abitare la natura”. Il lavoro di Associazione sul territorio si è sviluppato attraverso la  progettazione di un racconto differente degli spazi, dei boschi e dei dirupi attorno al Monte Bulgheria, attraverso un dispositivo umano  già parte integrante del paesaggio: la rete degli Jazzi. Tre anni di pietre spostate sui sentieri, canti al tramonto, dialoghi e confronti, racconti e storie.

Un bilancio più che positivo che ha prodotto numerosi risultati.
Con la rubrica Secondo Natura Jazzi ha provato a immaginare un nuovo sentiero di idee e di sguardi sugli elementi e sui paesaggi. Ha attivato un concorso, per radunare idee e pensatori per osservare il paesaggio con i loro occhi e progetti. Con i cantieri Jazzi, quelle idee sono state sviluppate e messe alla prova del territorio, con trame d’attivazione come la pulizia dei sentieri, e riverberi più intensi, sfociati nel progetto artistico “Voci a Vento”. L’artista Claudia Losi, assieme ad altri ospiti nei laboratori camminati, ha restituito parola, passo e poesia alla natura del Monte Bulgheria, tradotti  in forma di canto nel concerto al tramonto.

Un percorso di ricerca, che come da programma, si è concluso a metà novembre 2019, ma resta il territorio, così complesso e affascinante. Tutti i materiali raccolti, le esperienza narrate, i cantieri e la memoria di questo percorso, oltre ad alcune suggestioni poetiche e letterarie, si trovano sul sito www.jazzi.it e nella rubrica “Secondo Natura” di Doppiozero.